Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 turismo spaziale    NOTIZIE O Line

Primo volo “di linea” per Dragon, la capsula privata che si dirige verso la ISS

Ha preso il volo l’8 Ottobre scorso, durante la notte Dragon, la capsula spaziale costruita da Space X. La missione si chiama Crs-1, ed è la sua prima missione commerciale


Crediti fotografici NASA

Dopo il primo volo di test dello scorso maggio, ha presto il via durante la notte la prima missione commerciale della capsula Dragon verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il lancio è avvenuto alle 2:35 dell’8 ottobre (ora italiana) dalla base di Cape Canaveral (Florida), con un lanciatore Falcon 9. La NASA ha così dato il via al primo volo commerciale diretto alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).
Con il programma Commercial Resupply Services, dal costo complessivo di 1,2 miliardi di dollari, NASA ha acquistato dalla Space Exploration Technologies (Space X) di un pacchetto di 12 voli commerciali per portare nello spazio materiali per esperimenti scientifici, pezzi di ricambio e rifornimenti per l’equipaggio fino all’anno 2016.
Da quando lo shuttle è andato in pensione, Dragon è stato il primo veicolo spaziale statunitense ad aver raggiunto in sicurezza la Stazione Spaziale, ed è l’unico veicolo (Soyuz a parte) in grado di consegnare materiali alla stazione orbitale e di riportare a Terra materiali, come quelli relativi agli esperimenti completati.
Con questo volo, Dragon porterà in orbita un totale di 400 chili di forniture per il laboratorio orbitante, tra cui 118 chili di forniture per l’equipaggio, 177 chili di materiale dedicato alla ricerca scientifica, 102 chili di strumentazioni hardware e parecchi chili di altri beni di consumo. Quando tornerà sulla Terra, Dragon porterà un carico di  758 chili di forniture.
I materiali trasportati dalla capsula Dragon consentiranno di effettuare esperimenti su cellule vegetali e test di biotecnologia umana. Un esperimento chiamato Micro 6 esaminerà gli effetti della microgravità sul lievito endogeno Candida albicans, che è presente in tutti gli esseri umani. Un altro esperimento, chiamato Resist Tubulo, valuterà come la microgravità influenza la crescita delle pareti cellulari in una pianta chiamata Arabidopsis.
Nessun problema per il lanciatore Falcon 9 che ha portato Dragon. Il prossimo 10 ottobre la navetta si aggancerà alla stazione orbitale, dopo aver effettuato una serie di manovre: resterà agganciata alla ISS orbitale per due settimane e rientrerà sulla Terra il 28 ottobre.
Eleonora Ferroni per Media Inaf



(11-10-2012 10:43)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

Starwalk Perugia-Marsiglia, più di cento le stelle fotografate con gli smartphone

C'è un pianeta nel sistema stellare più vicino alla Terra

Primo volo “di linea” per Dragon, la capsula privata che si dirige verso la ISS

Nuova vita per l’Unità Astronomica

Due soli per due pianeti

Annunciata la missione NASA Insight Mars

La Luna ieri ed oggi, nuovi rilevamenti nell’atmosfera lunare

Con ASTROSUMMER 2012, un'estate al planetario di Roma

Prospettiva da collisione

NuSTAR, per il nuovo gioiellino della NASA il lancio è previsto il 13 Giugno

La sfilata di Venere, per l’Italia l’appuntamento è all’alba

Ultime notizie dalla Via Lattea

Il Dragone ha preso il volo, è nello Spazio la prima navicella privata

La danza del Vela Pulsar

La stella imitatrice, un’interpretazione da Oscar

EXOMARS, l’ESA attende la Russia

Pianeti Superman, fiondati a velocità quasi relativistiche

La galassia in scatola

L’insostenibile leggerezza della microgravità

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 11-10-2012 alle :